Charles Mingus incontra Joni Mitchell (ed è troppo tardi, anche se…)

Charles Mingus

Charles Mingus

Il contrabbassista afroamericano chiama la cantautrice canadese per chiederle di scrivere i testi di alcune sue composizioni, nonché di arrangiarle e interpretarle: lui è Charles Mingus, lei è Joni Mitchell.

Joni Mitchell

Joni Mitchell

La cantante accetta e raggiunge il musicista nella sua casa in Messico, ma qui trova una brutta sorpresa: Charles Mingus è gravemente malato. Il contrabbassista è affetto infatti dalla sclerosi laterale amiotrofica. E la seconda volta che Joni Mitchell si reca a fargli visita è anche peggio: Mingus la riconosce appena… e il 5 gennaio 1979 purtroppo muore all’età di cinquantasei anni.

Alcune settimane dopo il triste evento, la vedova Sue Graham Mingus si reca in India, alla foce del Gange, per spargere le ceneri del contrabbassista, rispettando così le volontà del defunto marito.

Joni Mitchell - Mingus (Asylum, 1979)

Joni Mitchell – Mingus (Asylum, 1979)

E Joni Mitchell “non fa passare inosservato” quell’incontro avvenuto in circostanze sfortunate. La cantautrice canadese pubblica infatti Mingus (Asylum, 1979), disco tributo ad uno dei più grandi maestri del jazz del Novecento. Ben quattro brani vedono le liriche di Joni Mitchell abbinate alla musica del grande contrabbassista… così come accade nella conclusiva Goodbye Pork Pie Hat che ci andiamo a riascoltare proprio adesso…

(Fonte: Ezio Guaitamacchi, Delitti Rock, pp. 122-123, Arcana 2009)

Joni Mitchell – Goodbye Pork Pie Hat

Informazioni su Leonardo Follieri

Collabora con Jam Viaggio Nella Musica e con Paper Street, scrive su Rock Oddity, dal 2007 scrive di musica per testate online/siti/blog, canta e suona la chitarra. Ha frequentato il Master in Giornalismo e Critica Musicale diretto da Ezio Guaitamacchi, è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano con tesi in diritto d’autore.
Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Charles Mingus incontra Joni Mitchell (ed è troppo tardi, anche se…)

  1. Tina Di Benedetto ha detto:

    due mostri sacri della musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...