Addio all’artista australiano Martin Sharp

Due opere dell'artista australiano

Due opere dell’artista australiano scomparso

Martin Ritchie Sharp è morto ieri all’età di 71 anni.

Considerato come l’artista pop australiano più importante degli anni ’60, è ideatore di poster psichedelici (Donovan, Hendrix, per citarne alcuni) che sono dei classici del genere.

Tra le opere più significative ci sono anche due importanti copertine dello stesso periodo: Disraeli Gears (Atco/Polydor, 1967) e Wheels On Fire (Atco/Polydor, 1968) dei Cream.

Un mito dell'era psichedelica: Martin Sharp

Un mito dell’era psichedelica: Martin Sharp

Il fotografo e critico musicale Guido Harari lo ricorda così: “E’ volato via uno dei miei miti dell’arte psichedelica degli anni Sessanta, l’autore di autentiche icone che hanno segnato l’immaginario di un’epoca intera”.

Ci riascoltiamo un brano di cui Martin Sharp è co-autore:

Cream – Tales of Brave Ulysses

Questa voce è stata pubblicata in Strange News e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Addio all’artista australiano Martin Sharp

  1. Caro Sharp, riposa in pace hai dato luce e magia al grande Jimmy, ovunque ti trovi, fai divertire chi ti è accanto, … che Dio abbia in gloria i tuoi cari :)

  2. shootanidea ha detto:

    La copertina di Disraeli Gears è semplicemente stupenda è un capolavoro di arte moderna. Sono rammaricato per questa perdita, spero ora riposi in pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...