Il giorno in cui Diana Ross & The Supremes batterono i Beatles… e non solo…

The Supremes, immortale colonna sonora dei '60s

Diana Ross & The Supremes, immortale colonna sonora dei ’60s

Prima con Diana Ross, poi in proprio, le Supremes hanno incarnato lo spirito più “leggero” (ma non frivolo) dell’etichetta Motown di Detroit, sfornando una serie impareggiabile di successi da capogiro, uno più frizzante dell’altro. Come non ricordare You Can’t Hurry Love – ripresa anche con grande successo da Phil Collins negli ’80s –  Where Did Our Love G o You Keep Me Hangin’ On, giusto per citare tre singoli No.1 nelle classifiche di tutto il mondo (o quasi)?

Quello che celebriamo oggi è in realtà un doppio anniversario. Il 22 ottobre del 1966, infatti, le Supremes non solo riescono nell’impresa di scalzare l’immenso Revolver (Parlophone, 1966) dei Beatles dalla prima posizione degli album più venduti, ma sono anche la prima band tutta al femminile che piazza un LP al vertice.

L’album in questione è The Supremes A’ Go-Go (Motown, 1966), trainato dai singoli Love Is Like an Itching in My Heart e You Can’t Hurry Love, usciti tra la primavera e l’estate di quell’anno. L’album vende ben 1 milione di copie negli Stati Uniti e 3,5 milioni in tutto il mondo. E’ l’LP più venduto loro dopo Diana Ross & The Supremes Greatest Hits e il più rappresentativo, privo di ballate melense o arrangiamenti traboccanti; “solo” grande R&B di scuola Motown. Le piste da ballo non sarebbero mai state le stesse senza queste perle di musica nera, capaci di sprigionare un’incontenibile voglia di muoversi, ma, molto spesso, anche segnate da un velo di agrodolce malinconia.

Nel 1970 i Beatles si sciolgono ufficialmente, Diana Ross se ne va, e le Supremes continuano per la loro strada. Il resto è storia ben nota. Ora riascoltiamoci You Can’t Hurry Love

Se ti è piaciuto questo articolo ti può interessare anche:

Le Supremes ne “approfittano” e diventano prime in classifica

Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...