Le Buone Vibrazioni dei Beach Boys all’Ed Sullivan Show

13 ottobre 1968: Beach Boys all'Ed Sullivan Show

13 ottobre 1968: Beach Boys all’Ed Sullivan Show

Tornano all’Ed Sullivan Show i Beach Boys. Ci sono già stati quattro anni prima per far ascoltare la loro hit I Get Around, ma stavolta è diverso.

Nel 1964, infatti, il gruppo raggiunge per la prima volta la vetta della classifica statunitense dei singoli più venduti, mentre ora è quasi abituato a ottenere tali risultati, nonostante alcuni problemi interni, a partire dal ritiro dai live di Brian Wilson.

Il talentuoso compositore della band ha iniziato a soffrire in maniera evidente dei primi disturbi psico-fisici dalla fine del 1964. La paura del palcoscenico, i live, i ritmi frenetici, i lunghi spostamenti, le droghe, l’alcol e il successo rendono Brian Wilson emotivamente instabile. L’artista non si esibirà più dal vivo per lungo tempo, ma continuerà ugualmente a scrivere brani epocali per/con i Beach Boys. Nonostante tali problemi di salute, infatti, è lui ad avvertire per primo quelle Good Vibrations che il gruppo farà ascoltare in questa seconda apparizione all’Ed Sullivan Show. La psichedelia influenza indubbiamente tale brano, ma la band allo stesso tempo non rinuncia alle ormai celebri armonizzazioni vocali e più in generale non sconfessa l’identità maturata in questi anni.

Brian Wilson

Brian Wilson

Per celebrare il tutto bisogna ottenere ancora una volta la benedizione del programma televisivo più visto d’America. Dietro l’organo al posto di Brian Wilson (sostituito inizialmente nei live da Glen Campbell) siede Bruce Johnston. Prima Do It Again (che raggiunge la 20esima posizione nella classifica statunitense qualche settimana prima) e poi Good Vibrations (terzo singolo dei Beach Boys n.1 in America).

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:

Round round get around I get around yeah

71 anni di Good Vibrations. Tanti auguri a Brian Wilson (The Beach Boys)

Informazioni su Leonardo Follieri

Collabora con Jam Viaggio Nella Musica e con Paper Street, scrive su Rock Oddity, dal 2007 scrive di musica per testate online/siti/blog, canta e suona la chitarra. Ha frequentato il Master in Giornalismo e Critica Musicale diretto da Ezio Guaitamacchi, è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano con tesi in diritto d’autore.
Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...