Venti minuti di assolo di batteria e poi… il collasso

Ginger Baker, uno dei migliori batteristi della storia del rock

Ginger Baker, batterista inimitabile

Il 1966 è un anno importante per Ginger Baker. Dopo la militanza nella storica formazione rock-blues di Graham Bond, si unisce al chitarrista prodigio Eric Clapton e al bassista Jack Bruce, entrambi reduci dall’esperienza di Blues Breakers with Eric Clapton (Decca/London, 1966). Esperienza che li lancia nell’olimpo della scena rock-blues londinese, in particolar modo Clapton, il quale dopo quella straordinaria prova è considerato una vera e propria divinità della chitarra rock (il bravissimo Jack Bruce suonerà qualche pezzo nell’album che non verrà però inserito nella track list originale). La combinazione di questi tre talenti inarrivabili dà vita a una delle più prestigiose e importanti band del rock: i Cream. Baker si fa notare per il modo originale e innovativo di suonare la batteria.

Lo stile è assimilabile a quello dell’eterno amico Keith Moon: un drumming ugualmente selvaggio ma maggiormente tecnico ed elegante, dai fraseggi quasi jazz. Non è un caso se “la prima Super Star della batteria rock” ha collaborato nel corso della sua illustre carriera con il chitarrista jazz Bill Frisel o con la leggenda della musica afro-beat Fela Kuti (E’ stato dietro le pelli anche di Hawkind, Masters Of Realty, Atomic Rooster, Public Image ltd e Blind Faith.)

L’8 ottobre 1966 i Cream suonano all’Università del Sussex, Inghilterra. Fresh Cream, il debutto del power trio, non è ancora nei negozi e uscirà solo a dicembre. Alla fine dell’esibizione, Baker si lancia in uno dei suoi forsennati e lunghissimi soli: dopo venti minuti di virtuosismi spettacolari collassa a terra. Viene subito portato all’ospedale locale per gli accertamenti del caso.

Per chi fosse interessato ad approfondire la vita e l’arte di Ginger Baker, consigliamo questo pluripremiato documentario uscito l’anno scorso, Beware Of Mr.Baker:

Il documentario sulla vita di Ginger Baker

Il documentario sulla vita di Ginger Baker

Se ti è piaciuto questo articolo ti potrebbe interessare anche:

Quel 16 luglio 1966 in cui Eric Clapton cambiò per sempre la storia del rock

Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...