L’album più venduto (in minor tempo)

Gli Oasis a inizio carriera

Gli Oasis a inizio carriera

E’ il 21 agosto 1997 quando il terzo album della band di Manchester vende la cifra strabiliante di 423.000 copie in Inghilterra il primo giorno e oltre un milione in una settimana, diventando un best seller immediato. L’hype spaventoso che si era creato aveva fatto si che diventasse l’album più venduto in minor tempo.

Il successo dei precedenti Definitely Maybe (Creation, 1994) e (What’s The Story) Morning Glory (Creation, 1996), la guerra vinta sugli eterni rivali Blur (in termini di vendite), le liti interne dei fratelli Gallagher, la droga e gli eccessi. Questi sono gli Oasis del biennio 96/97. Dal punto di vista artistico, Be Here Now è il primo passo falso della band mancuniana; un lavoro offuscato da una produzione esponenzialmente abbondante alla maniera di Phil Spector. Il muro di chitarre di D’ You Know What I Mean? è uno dei pochi passaggi degni di nota, mentre le stucchevoli Stand By Me e All Around The World sono i singoli trainanti di un lavoro appena sufficiente che fa rimpiangere i primi due capolavori della band.

Be Here Now è anche l’album più odiato da Noel Gallagher e non è un caso se nessun brano finirà nel greatest hits Stop The Clocks (Creation, 2006):

“È il suono di… un gruppo di ragazzi, con la droga, in studio, che non se ne fregavano niente di niente. Non c’è proprio basso; non so cosa successe… E tutte le canzoni sono davvero lunghe e tutti i testi sono merda e per ogni millisecondo in cui Liam non dice una parola c’è un riff di chitarra in stile Wayne’s World”.

La copertina di Be Here Now

La copertina di Be Here Now

Due curiosità riguardanti la copertina: la foto ritrae la vecchia piscina di un palazzo signorile dell’Hertfordshire, risalente al 1773. La targa dell’automobile che sta affondando in piscina  è la stessa della macchina della polizia parcheggiata sulla destra nella copertina di Abbey Road dei Beatles.

Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...