1° luglio 1915, Vicksburg, Mississippi. Nasce Willie Dixon, grande autore blues che ha influenzato il rock

Da sinistra verso destra: Willie Dixon, (in alto in piedi) Little Richard, Bo Diddley e Chuck Berry

Da sinistra verso destra: Willie Dixon, (in alto in piedi) Little Richard, Bo Diddley e Chuck Berry

Ha scritto brani come Little Red Rooster, Hoochie Coochie Man, Evil, Spoonful, Back Door Man, I Just Want to Make Love to You, I Ain’t Superstitious, My Babe, Wang Dang Doodle, Bring It Home, I Can’t Quit You Baby, You Shook Me e molti altri ancora. Con i suoi arrangiamenti ha impreziosito pezzi di Chuck Berry o Bo Diddley. Tanti artisti hanno riconosciuto il suo valore e lo hanno omaggiato, da Bob Dylan a Jimi Hendrix, passando per Animals, Yardbirds, Rolling Stones ecc. Il suo nome è Willie Dixon.

Contrabbassista e compositore, è uno dei maggiori esponenti del cosiddetto Chicago Blues, il blues elettrico per eccellenza. I suoi brani vengono portati al successo da Muddy Waters e Howlin’ Wolf e lui stesso produsse dischi significativi per Sonny Boy Williamson II, J. B. Lenoir, Willie Mabon e Koko Taylor. L’etichetta Chess Records diventa un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del blues e Willie Dixon è un artista che contribuisce in maniera decisiva ai guadagni della casa discografica fondata dai fratelli polacchi Leonard e Phil Chess (per la cronaca l’etichetta nasce come Aristocrat Records nel 1947 e diventa Chess Records nel 1950; la MCA (Universal Music Group) attualmente è la proprietaria di tutte le incisioni Chess).

Il grande compositore morirà il 29 gennaio 1992 a causa di un infarto e non si ritirerà mai dal blues. Non si fermerà nemmeno dinanzi al diabete che lo ha costretto all’amputazione di una gamba.

Per ricordarlo abbiamo scelto Eric Clapton e Buddy Guy e la loro cover di Hoochie Coochie Man eseguita al Concerto per New York City (il brano fu inciso originariamente il 7 gennaio 1954 a Chicago negli studi della Chess da Muddy Waters con il titolo di I’m Your Hoochie Coochie Man). Il live in questione, con tanti artisti internazionali, si tenne il 20 ottobre 2001 al Madison Square Garden di New York, per commemorare le vittime degli attentati terroristici dell’11 settembre dello stesso anno. In quel momento era presente a suo modo anche Willie Dixon… perché il suo blues rimane e rimarrà sempre vivo.

Eric Clapton and Buddy Guy – Hoochie Coochie Man (VIDEO)

Informazioni su Leonardo Follieri

Collabora con Jam Viaggio Nella Musica e con Paper Street, scrive su Rock Oddity, dal 2007 scrive di musica per testate online/siti/blog, canta e suona la chitarra. Ha frequentato il Master in Giornalismo e Critica Musicale diretto da Ezio Guaitamacchi, è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano con tesi in diritto d’autore.
Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 1° luglio 1915, Vicksburg, Mississippi. Nasce Willie Dixon, grande autore blues che ha influenzato il rock

  1. Pingback: 7 gennaio 1954, Chicago. Muddy Waters incide “I’m Your Hoochie Coochie Man” | Rock Oddity

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...